Collezione Maria Signorelli, polity

 

Collezione Maria Signorelli

contatti 

 

 

    

Maria Signorelli   

nata il 17 novembre del 1908 dalla scrittrice lèttone (e medico) Olga Resnevitch e da Angelo Signorelli, uno dei primi radiologi italiani, Maria – la prima di tre bambine - raccolse fin dalla primissima età le molte suggestioni che le vennero dall’ambiente familiare e dal salotto che suo padre e particolarmente sua madre, appassionata di teatro e biografa di Eleonora Duse, tennero per anni nel romano Palazzetto Bonaparte di via XX Settembre........     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 I Fantocci  di Maria Signorelli    

sono una delle creazioni più originali della cultura figurativa italiana ed europea del primo Novecento. .......     

 

I burattini di Maria Signorelli 

I burattini che riguardano l’intera carriera artistica di Maria Signorelli sono diverse centinaia di personaggi, costruiti dagli anni ’40 agli anni ’90 per 159 allestimenti diversi.....

 

 

 

 

 

 

 

Spettacoli di danza di Maria Signorelli  

"... i balletti con i burattini sono  diventati la parte più importante ed impegnativa del mio teatro, quella in cui con maggiore libertà possono manifestarsi le due linee-guida dei miei spettacoli:l colore e il ritmo....

 

 

      

   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

"...sono giunta alla professione di burattinaia dopo molti anni di costumista e scenografa teatrale…scelsi il burattino, mosso dalla mano stessa dell’uomo e non la marionetta, retta dai fili, perché trovai che esso meglio poteva esprimere le sfumature più intime del personaggio e che il burattinaio che gli dà vita può 

farlo veramente, nel massimo abbandono, con tutta l’anima....”    

 

 

 

 Spettacoli di Maria Signorelli 

su testi classici, moderni e film 

  
Il teatro di figura si attua in una grande varietà di stili. 

Bisogna sapere in quale stile si vuole lavorare per cercare le 

tecniche che lo attivino. 

Tecniche tradizionali e tecniche nuove? 

Burattini o marottes o ombre o pupazzi?..  .........

 

 

VIDEO     La Valigia dei Burattini    min.59      

La casa dei burattini  EN https://vimeo.com/129501282  min.24

Le principali sezioni della Collezione Maria Signorelli

Fondo Podrecca.               Il Fondo è appartenuto alla Compagnia dei Piccoli di Vittorio Podrecca (1883-1959), una delle leggende del teatro italiano del Novecento. Nata a Roma all’alba della prima guerra mondiale,  dal 1914 al 1966, anche oltre la vita del loro creatore, questa compagnia di marionette è stata messaggera in Italia e nel mondo di grandi  talenti artistici e sapienze tecniche......     

Marionette triestine.

Si tratta di circa duecento marionette alte dai 20 ai 30 cm, appartenute ad una famiglia nobile triestina, non identificata, degli inizi del Novecento. 

Sono in ottimo stato di conservazione: non essendo le marionette pervenute assieme ai copioni, si pensa che fossero destinate ad un pubblico adulto, che le utilizzava per lavori legati anche all’attualità del tempo.......

 

 

 Burattini italiani 

dei secoli XIX e XX

Ancorché la diffusione ne sia accertata sin dal secolo XVI, la grande popolarità  del teatro di burattini nell’Ottocento è attestata da un notevole numero di testimonianze, sia visive (si pensi alle litografie di Bartolomeo Pinelli e alle incisioni a colori del Dura), sia letterarie (dal D’Azeglio a Belli, a Stendhal, Andersen  e Gregorovius, per non fare che qualche nome). ....    

Marionette Italiane 

dei secoli XIX e XX     

Si tratta di circa duecento esemplari di varie provenienze, con un’altezza che va dai cm. 75 ai 110. Tra queste si rilevano esemplari molto famosi, come tutta la splendida serie (di circa cm. 80, completa di scenari e foto d’epoca) utilizzata per lo spettacolo Cristoforo Colombo dal famoso genovese Ugo Ponti (1850-1919),  .....  

Marionette  italiane 

del XVIII secolo  

 

Nel Settecento, secolo teatrale per eccellenza, la marionetta godette di uno straordinario interesse. A differenza del burattino, di origine popolare, essa si diffuse negli ambienti aristocratici, rispondendo, tra l’altro, anche al gusto architettonico dell’epoca:......

Teatro delle ombre       

 

Questa raccolta comprende circa un centinaio di pezzi provenienti da Cina, India, Malesia, Thailandia, Giava, Turchia, Grecia. Le più antiche ombre risalgono ai primi del ‘900, e le più recenti sono della seconda metà dello stesso secolo...........

                                                                    

    Burattini e marionette 

straniere del XX secolo

 

Si tratta di circa settanta tra burattini e marionette che provengono da vari Paesi, soprattutto dalla Cecoslovacchia ed in genere dall’Europa dell’Est. Anche i materiali sono i più svariati e vanno dalla cartapesta, con cui sono costruiti ad esempio i burattini greci anni ’50....

Teatri, scene, personaggi di carta 

(fogli di montaggio)   

 

 

 Si tratta di centinaia di elementi in carta e cartoncino, databili al secolo XX e alla fine del XIX, nonché di varie provenienze (Inghilterra, Francia, Germania, Svizzera, Danimarca, Cecoslovacchia, ex Jugoslavia, etc.). I fogli permettono di costruire varie scene, .....

 Burattini e marionette giocattolo 

La sezione comprende marionette  e burattini  di  varia struttura (a dita, a cono, a bastone) costruiti a partire dai primi del XX secolo  ai giorni nostri, per un totale di circa  330 pezzi. Di varie dimensioni, dai cm. 10 ai 50 circa, sono costruiti in materiale vario (stoffa, legno, gesso, cartapesta) e provengono da vari Paesi e continenti...... 

 Teatri giocattolo 

In questa sezione si trovano una serie di teatrini, soprattutto polacchi, dotati di fondalini di cartone colorato di circa cm. 40 x 30,  e di personaggi costruiti come burattini a bastone, alti circa cm. 20......

Bambole 

Si tratta di circa 300 pezzi, databili ai secoli che

vanno dal XVIII al XX. Di misure varie, dai pochi cm.

agli 80, e di materiali diversi (stoffa, porcellana, 

legno, cartapesta e altro), provengono da vari continenti........

                                               

Pupi siciliani 

La sezione comprende una trentina di esemplari  prevalentemente provenienti da Palermo, tra cui un Rinaldo del 1890 con un vestito riccamente ricamato ed una fattura che si connota per la mescolanza di stili diversi .....

 

Burattini, marionette orientali e Wayang 

 

 

Circa una sessantina di pezzi individuano una raccolta particolarmente interessante per la varietà della morfologia. La fattura rivela la diversità delle pratiche costruttive artigianali di paesi tanto diversi come, ad esempio, Cina e Pakistan, Indonesia e Giappone. .......

Pubblicistica italiana e straniera sulla storia e le tecniche del teatro di animazione

Da persona con una vasta e profonda cultura teatrale, da artista e collezionista che non solo costruiva incessantemente materiali per i suoi spettacoli, ma scriveva libri  e articoli relativi alle sue scoperte tecniche e alle sue ricerche storiche, Maria Signorelli aveva evidentemente una enorme biblioteca.....

Sette bauli di attrezzeria   

abiti e accessori; croci e bilancini;

parti staccate di burattini e marionette

Si tratta di circa due bauli di abiti femminili (gonne, corpetti, colletti) e maschili (mantelli, pantaloni, cinture, giustacuori) per marionette, ottimamente conservati, in seta, velluto, raso, cotone, alcuni finemente ricamati (con paillettes, jais), con fogge e stili afferenti a varie epoche  storiche.

Maschere 

 

Il Fondo comprende circa sessanta esemplari, databili dagli inizi del Novecento, di provenienza varia: una trentina di maschere sono asiatiche, mentre le altre sono state raccolte soprattutto in Africa, Europa e Messico.......

   

           

 

 

Manifesti di spettacoli

Maria Signorelli era membro del Consiglio Internazionale dell’UNIMA (Unione Internazionale Marionette), che fu fondata a Praga nel 1929. 

Il grande Podrecca ne fece parte prima che la guerra interrompesse gli incontri. 

La Signorelli partecipò alla rinata attività susseguente alla fine della seconda guerra mondiale, sin dal primo Congresso del 1957, convinta com’era che “il teatro di pupazzi, riproponendo il mondo umano nei termini delle marionette e del burattino o delle figure d’ombre o comunque altro sia, apre spazio enorme al bisogno di evasione e di poesia che si annida in ciascuno di noi”.......

..... 

Copioni (manoscritti e no) di spettacoli 

otto- novecenteschi

di burattini e marionette 

 

 

Le mostre

inizio

cookies policy